Primo Dicembre – Giornata mondiale contro l’AIDS

In occasione della giornata mondiale della lotta all’AIDS, il Rotaract di Scafati Angri Realvalle in collaborazione con l’Interact e il Liceo Renato Caccioppoli ha organizzato un incontro di sensibilizzazione sulla prevenzione del virus dell’HIV. Relatrice del seminario è stata la dott.sa Rachele Sorrentino, volontaria della Croce Rossa Italia e membro del Rotary, la quale ha spiegato alle classi quarte e quinte dell’istituto scolastico scafatese le dinamiche dell’infezione HIV e delle malattie a trasmissione sessuale. All’incontro si è sottolineata, in particolare, la differenza tra HIV e AIDS: l’HIV è il virus responsabile dell’AIDS, che è la sindrome di immunodeficienza acquista. E’ stato, infatti, precisato come tutte le malattie veneree, anche quelle che apparentemente sembravano scomparse, sono attualmente in aumento in Campania e principalmente nella provincia di Caserta. È necessario che soprattutto i giovani conoscano il rischio delle malattie sessualmente trasmissibili che, in molti casi, possono anche essere mortali. L’AIDS è stato individuato nel 1981 negli Stati Uniti, in quegli anni la malattia venne attribuita a omosessuali e tossicodipendenti. La relatrice ha specificato che la malattia può essere contratta da chiunque, indipendentemente dall’orientamento sessuale, e che la persona sieropositiva può vivere tranquillamente in società.La giornata è stata divisa in due turni durante i quali tutte le classi si sono mostrate interessante e consapevoli dell’importanza dell’iniziativa. La dottoressa Sorrentino ha invitato i ragazzi a dare rilievo alla prevenzione e all’utilizzo delle dovute precauzioni, sensibilizzandoli ad un intervento tempestivo in caso di presunto contagio.

Maria Pia Nappi

Commenti
Condividi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per Maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi