Scafatese. La passione fa 70: Vincenzo Manzo sempre più bandiera

Da quell’esordio in Promozione, con Pasquale Esposito Allenatore, a oggi ne è passata di acqua sotto i ponti: tre anni da protagonista  assoluto, una crescita strepitosa sia sotto il profilo tecnico che della personalità, un campionato vinto con il piglio dei grandi nella scorsa stagione, il titolo di vice capitano e, quest’anno, uno degli insostituibili della compagine canarina allenata da Antonino Amarante. Vincenzo Manzo, sempre titolare nel campionato di Eccellenza 2018/19, raggiunge quota 70 presenze complessive con la maglia della Scafatese Calcio, andandosi a posizionare tra le bandiere all time della storia canarina.

LA PASSIONE FA 70 – Settanta presenze in campionato, 74 in totale conteggiando anche le gare di Coppa Italia, Vincenzo Manzo è, a pari merito col capitano Guido Avino, il calciatore giallobleu con più presenze dell’intera rosa allestita dal Presidente Vincenzo Cesarano. Con presenze anche in Serie D “Vincenzino” si è subito fatto volere bene anche dai sostenitori del canarino grazie alla sua voglia di far bene e alla sua capacità di percorrere chilometri su chilometri in campo, senza mai mollare un centimetro. 22 anni ma già tanta esperienza alle spalle, quest’anno si è tolto la soddisfazione di vestire la fascia di capitano della Scafatese nelle gare di assenza forzata di Avino.

CAMPIONE ANCHE SUI LIBRI – Una forza di volontà senza eguali quella del calciatore che, nella sua evoluzione calcistica, si è trasformato in un vero e proprio Jolly, in grado di ricucirsi addosso tutti i ruoli, passando dal centrocampo alla difesa, dal centro alla fascia; negli ultimi mesi, infatti, sta dando una mano nelle vesti di terzino sinistro. Un campione non solo in campo ma anche fuori: nonostante la giovane età Manzo ha abbinato alla perfezione la carriera calcistica a quella universitaria, riuscendo a conseguire in tempo la laurea in Ingegneria Gestionale. Ma quando gli chiediamo del momento più bello lui non ha dubbi: “Sicuramente la vittoria del campionato dello scorso anno. Abbiamo giocato una stagione fenomenale, siamo migliorati partita dopo partita e alla fine abbiamo meritato la promozione. Il giorno della vittoria matematica, a Baronissi, è stata un’emozione irripetibile”.

SEMPRE PRESENTI ANCHE IN TRIBUNA – Per un Manzo sempre presente in campo ce ne sono altri mai assenti sugli spalti: in ogni partita su ogni campo della campania, infatti, il giovane canarino può contare sulla presenza dei suoi genitori Raffaele e Mara, la fidanzata Morena e la nonna Annamaria, che percorrono settimana dopo settimana numerosi chilometri al fianco della Scafatese con la tenacia dei più irriducibili tifosi: “Devo ringraziare molto i miei genitori perché mi hanno sempre sostenuto in questi anni sia per gli studi sia per il calcio. Se le mie due carriere non si sono ostacolate tra loro il merito è sicuramente di chi è stato sempre al mio fianco”.

Pasquale Formisano

Commenti
Condividi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per Maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi