RICOMINCIARE… MEZZA TAZZA VUOTA CON POCO ZUCCHERO PER ME

Settembre sembra essere un mese di nuovi inizi e buoni propositi, un più ravvicinato gennaio. La fine della pausa estiva lascia sulla pelle il ricordo della salsedine e le lunghe giornate di sole cocente, la fine coincide alle volte con inizi che tardano ad arrivare, o che in alcuni casi procrastiniamo. E allora, sembra che l’estate appena vissuta porti con sé il peso e la stanchezza nel corpo e nella mente, dando l’illusione che una pausa non l’abbiamo mai vissuta e che non ci sia mai realmente stata.

Il segreto per ricominciare?
Gli orientali l’hanno trovato in una tazza

Un filosofo si recò un giorno da un maestro zen e gli dichiarò
“Sono venuto a informarmi sullo Zen, su quali siano i suoi principi ed i suoi scopi”.
“Posso offrirti una tazza di tè?” gli domandò il maestro. E incominciò a versare il tè da una teiera.
Quando la tazza fu colma, il maestro continuò a versare il liquido, che traboccò.
“Ma che cosa fai?” sbottò il filosofo. “Non vedi che la tazza è   piena?”
“Come questa tazza” disse il maestro “anche la tua mente è troppo piena di opinioni e di congetture perché le si possa versare dentro qualcos’altro.
Come posso spiegarti lo Zen, se prima non vuoti la tua tazza?”

Lasciar andare…
Quello che abbiamo vissuto ci sottrae a quello che verrà, se rimaniamo rigidamente ancorati al ricordo delle esperienze passate, questo genera l’illusione di poterci sottrarre agli impegni rimanendo fermi e in sospensione tra l’estate e quello che ci attende. Se il bicchiere lo guardiamo mezzo pieno con la tazza mezza vuota, questo ci consente di poter vivere in modo pieno le possibilità del nuovo inizio. Svuotiamo la mente dal pregiudizio che tutto sarà pesante, e che forse era meglio che settembre non arrivasse…

SEI PRONTO?
SVUOTA LA TAZZA E RICOMINCIA…


  • Scrivere una lista delle cose da fare dalla più urgente e importante;
  • Attivarsi facendo una cosa per volta;
  • Vivere giorno per giorno senza la pretesa di realizzare tutta la lista in un sol colpo;
  • Porre un piccolo obiettivo e portarlo a termine;
  • Trovare spazio per qualcosa che ci appassioni;
  • Fare qualcosa che abbiamo fatto nella pausa estiva e portarla nel quotidiano come buona abitudine.

IO, LA TAZZA LA PREFERISCO MEZZA VUOTA, GUSTO INTENSAMENTE IL CONTENUTO   E QUANDO LA VITA MI VUOLE VERSARE NUOVE BEVANDE… SONO PRONTA!  PORGO LA TAZZA!

Dott.ssa Marianeve Spinetti
Psicologa



Commenti
Condividi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per Maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi